L’opportunità in pillole

SVILUPPUMBRIA – Bando per il sostegno di progetti nel settore del Welfare culturale Anno 2023

Purtroppo non puoi accedere a questo contenuto 😕

Però possiamo rimediare subito 🤓

Se non hai eseguito il login

Accedi cliccando qui

Se non sei registrato/a

Registrati in pochi clic da questa pagina

Se la prova di 30 giorni è scaduta

Richiedi un rinnovo gratuito rispondendo all'e-mail di iscrizione iniziale

i

Settori

Cultura, No profit

Territorio

Umbria (Perugia, Terni)

Destinatari

PMI e Micro Imprese

Tipologia di aiuto

Contributi a fondo perduto

Investimenti spesati

Consulenze/Servizi

Complessità

Intermedia

Descrizione

L’intervento è finalizzato a sostenere progetti legati alla fruizione e promozione dei musei e dei luoghi della cultura, connessi alle esigenze delle famiglie e delle comunità con presenza di soggetti svantaggiati o in situazione di vulnerabilità, caratterizzati dalla capacità di coinvolgere attivamente i destinatari e di coniugare cultura, arte e inclusione sociale.

Il Bando, inoltre, intende rafforzare le competenze delle organizzazioni culturali e sostenere la partecipazione e l’esperienza culturale da parte di soggetti svantaggiati o in situazione di vulnerabilità.

Attraverso il presente bando la Regione Umbria si pone l’obiettivo di:

  • attivare nuove responsabilità sociali degli operatori culturali nei confronti della comunità territoriale di riferimento, mediante il coinvolgimento e la partecipazione dei cittadini e delle associazioni all’interno dei progetti;
  • sviluppare, ampliare e consolidare il capitale relazionale delle organizzazioni culturali, abilitando nuova domanda di cultura;
  • sostenere lo sviluppo di reti, o rafforzare quelle esistenti, di strutture e operatori culturali.

Soggetti beneficiari

Possono presentare domanda di agevolazione le micro, piccole e medie imprese (MPMI), nonché i soggetti che agiscono in regime d’impresa, che nel proprio statuto prevedano almeno uno dei seguenti ambiti di attività:

  • gestione, valorizzazione e promozione dei beni e delle attività culturali;
  • attività artistiche in tutte le discipline, comprese le attività di arteterapie.

Entità e forma dell’agevolazione

Il contributo massimo concedibile è pari al 70% delle spese ritenute ammissibili su un progetto dall’importo massimo pari ad € 70.000,00.

Sono ammissibili a contributo i progetti che presentano spese ammissibili per un importo non inferiore ad € 21.000,00 e non superiore a € 70.000,00.

La cifra massima erogabile per ciascun progetto è pari ad € 49.000,00 nel caso di una spesa massima ammissibile pari a € 70.000,00.

La disponibilità finanziaria è di € 400.000,00.

Attività finanziabili e spese ammissibili

Il Bando finanzia progetti e iniziative culturali anche innovativi e di sperimentazione artistica, senza limiti rispetto alle forme e ai linguaggi di espressione e produzione culturale, attraverso pratiche e processi di coinvolgimento attivo dei cittadini e delle comunità con presenza di soggetti svantaggiati.

Il progetto può essere realizzato dal giorno successivo alla data di presentazione della domanda di contributo a valere sul presente Bando e deve terminare entro e non oltre il 30 settembre 2024.

Note
<p>La domanda dovrà essere presentata esclusivamente tramite PEC (Posta Elettronica Certificata), all’indirizzo: [email protected].<br /> Il criterio di valutazione è a graduatoria con attribuzione di punteggio.</p>
Codici ATECO ammissibili
R 91 Attività di biblioteche, archivi, musei ed altre attività culturali (91.01 Attività di biblioteche ed archivi, 91.02 Attività di musei, 91.03 Gestione di luoghi e monumenti storici e attrazioni simili, 91.04 Attività degli orti botanici, dei giardini zoologici e delle riserve naturali)
S 94 Attività di organizzazioni associative (94.99 Attività di altre organizzazioni associative nca)