L’opportunità in pillole

REGIONE UMBRIA – Pagamento compensativo per le zone forestali Natura 2000 – Anno 2023

Purtroppo non puoi accedere a questo contenuto 😕

Però possiamo rimediare subito 🤓

Se non hai eseguito il login

Accedi cliccando qui

Se non sei registrato/a

Registrati in pochi clic da questa pagina

Se la prova di 30 giorni è scaduta

Richiedi un rinnovo gratuito rispondendo all'e-mail di iscrizione iniziale

i

Settori

Agricoltura

Territorio

Umbria (Perugia, Terni)

Destinatari

Associazioni/Onlus/Consorzi (No Profit), Libero professionista, PMI e Micro Imprese

Tipologia di aiuto

Contributi a fondo perduto

Investimenti spesati

Sostegni

Complessità

Intermedia

Descrizione

La Regione Umbria con il presente Avviso pubblico intende compensare gli svantaggi determinati dall’adozione dei vincoli contenuti nei Piani di gestione delle aree Natura 2000. Tali vincoli infatti possono comportare per l’impresa agricola che conduce terreni e strutture ubicate all’interno dei siti Natura 2000, delle condizioni di “svantaggio” rispetto alle imprese al di fuori di tali aree.

Soggetti beneficiari

Possono accedere ai contributi gli imprenditori agricoli singoli, i Comuni e loro associazioni, le proprietà collettive aventi terreni in uso comune quali le comunanze agrarie o simili.

I richiedenti al momento della presentazione della domanda di sostegno devono:

  • Essere iscritti alla Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura (C.C.I.A.A.) con codice Ateco agricolo;
  • Possedere una partita IVA con codice di attività agricolo;
  • Essere in possesso di un’azienda con una superficie minima ammissibile all’impegno (SOI) ≥ ad un ettaro.

Entità e forma dell’agevolazione

L’indennità, erogata annualmente, è corrisposta per ettaro di SAU, per compensare i costi aggiuntivi e il mancato guadagno dovuti ai vincoli imposti, nelle zone interessate, dall’applicazione delle direttive 92/43/CEE e 2009/147/CE.

Per l’annualità 2023 il livello dell’aiuto, €/Ettaro, è così articolato:

  • Divieto assoluto di trasformazione dei pascoli: €/ha/anno per i primi cinque anni – € 90,00.
  • Divieto di spingere le colture di seminativi entro una fascia di 3 metri dalle formazioni boschive: €/ha/anno per i primi cinque anni – € 325,00
  • Divieto dell’utilizzo di fertilizzanti e fitofarmaci: €/ha/anno per i primi cinque anni – seminativi € 290,00 / colture arboree € 500,00.

Attività finanziabili e spese ammissibili

La tipologia di intervento – 12.1.1 opera nelle zone Natura 2000 e in particolare:

  • In relazione all’obbligo che consiste nel divieto assoluto di trasformazione dei pascoli mediante pratiche di miglioramento (trasemine), se non con germoplasma raccolto in situ.

Sono ammissibili al sostegno le superfici facenti parte della SAU registrate nel fascicolo aziendale e investite con colture i cui codici colturali, per ogni singola tipologia di intervento, sono elencati nell’allegato al presente bando.

Note
<p>Le domande volte ad ottenere la concessione degli aiuti devono essere compilate utilizzando la specifica procedura informatica messa a disposizione da AGEA nel portale SIAN.<br /> L’istruttoria è automatizzata e consiste nella verifica degli elementi di ricevibilità ed ammissibilità.</p>
Codici ATECO ammissibili
A 02 Silvicoltura ed utilizzo di aree forestali (02.10 Silvicoltura ed altre attività forestali, 02.20 Utilizzo di aree forestali, 02.30 Raccolta di prodotti selvatici non legnosi, 02.40 Servizi di supporto per la silvicoltura)