L’opportunità in pillole

REGIONE UMBRIA – Concessione degli aiuti previsti per il settore dell’apicoltura

Purtroppo non puoi accedere a questo contenuto 😕

Però possiamo rimediare subito 🤓

Se non hai eseguito il login

Accedi cliccando qui

Se non sei registrato/a

Registrati in pochi clic da questa pagina

Se la prova di 30 giorni è scaduta

Richiedi un rinnovo gratuito rispondendo all'e-mail di iscrizione iniziale

i

Settori

Agricoltura

Territorio

Umbria (Perugia, Terni)

Destinatari

PMI e Micro Imprese

Tipologia di aiuto

Contributi a fondo perduto

Investimenti spesati

Attrezzature e Macchinari, Consulenze/Servizi, Marketing

Complessità

Intermedia

Descrizione

La Regione dell’Umbria pubblica il presente avviso per l’accesso ai finanziamenti, per quanto concerne gli interventi a favore del settore dell’apicoltura previsti dal Sottoprogramma regionale 2023/2027- Annualità 2024.

Gli aiuti sono concessi per la realizzazione di interventi destinati a favorire lo sviluppo e il miglioramento quali-quantitativo dei prodotti dell’alveare e a sostenere il reddito degli operatori nel rispetto della tutela dell’ambiente e della salute dei consumatori.

Soggetti beneficiari

Possono beneficiare del contributo previsto per l’azione A1 le forme associate di apicoltori con almeno 30 soci con sede legale nel territorio regionale in possesso delle seguenti caratteristiche:

  • si avvalgono di tecnici in possesso almeno di diploma di istruzione superiore di durata quinquennale o di laurea, anche triennale, nelle discipline agrarie e forestali, biologiche, naturali, ambientali, chimiche, farmaceutiche, mediche e veterinarie o in possesso di attestati di frequenza a corsi riconosciuti per tecnici apistici o in possesso di documentata esperienza di almeno 3 anni nel settore dell’assistenza tecnica o della consulenza nel settore apistico;
  • sono operativi sul territorio da almeno 5 anni.

Entità e forma dell’agevolazione

La percentuale di contributo è pari al 100% della spesa ammessa.

La dotazione finanziaria pubblica è di € 50.000,00.

Attività finanziabili e Spese ammissibili

Sono ammissibili:

  • Corsi di aggiornamento e di formazione rivolti ad apicoltori, imprese, enti ed associazioni e loro dipendenti pubblici e privati;
  • Seminari e convegni tematici, inclusi i materiali promozionali e didattici; strumenti di informazione tradizionali o su canali social o via web;

Le spese ammissibili comprendono:

  • Spese propedeutiche per la progettazione dell’intervento formativo;
  • compenso per i docenti/relatori nella misura massima di € 78,00/ora, al lordo delle ritenute di legge;
  • spese di viaggio, vitto e alloggio, del personale docente/relatore;
  • affitto dei locali e delle attrezzature necessari alle attività formative;
  • spese per la realizzazione di eventi in modalità telematica;
  • acquisto di materiali di consumo;
  • spese sostenute per la produzione di supporti didattici e informativi a favore dei partecipanti;
  • stampa e diffusione di notiziari della forma associata di carattere tecnico-normativo riguardanti il settore apistico;
  • spese di pubblicizzazione delle iniziative;
  • spese generali
Note
<p>Le domande di aiuto e pagamento dovranno essere presentate attraverso il portale Sian “Nuova Gestione Domande Miele per Beneficiario” seguendo le indicazioni del Manuale operativo utente di AGEA – OP.<br /> Il criterio di valutazione è a graduatoria con attribuzione di punteggio. </p>
Codici ATECO ammissibili
A 01 Coltivazioni agricole e produzione di prodotti animali, caccia e servizi connessi (01.49 Allevamento di altri animali)