L’opportunità in pillole

REGIONE SICILIA – Attività Teatrali e Musicali 2023

Purtroppo non puoi accedere a questo contenuto 😕

Però possiamo rimediare subito 🤓

Se non hai eseguito il login

Accedi cliccando qui

Se non sei registrato/a

Registrati in pochi clic da questa pagina

Se la prova di 30 giorni è scaduta

Richiedi un rinnovo gratuito rispondendo all'e-mail di iscrizione iniziale

i

Settori

Cultura, No profit, Servizi

Territorio

Sicilia (Agrigento, Caltanisetta, Catania, Enna, Messina, Palermo, Ragusa, Siracusa, Trapani)

Destinatari

Associazioni/Onlus/Consorzi (No Profit)

Tipologia di aiuto

Contributi a fondo perduto

Investimenti spesati

Assunzioni e Personale, Attrezzature e Macchinari, Consulenze/Servizi, Digitalizzazione, Marketing

Complessità

Intermedia
Attenzione: per accedere a questo bando l'azienda deve essere in possesso di specifiche qualifiche o iscrizioni. Trovi il dettaglio di questi requisiti nel testo riassuntivo qui sotto.

Descrizione

La Regione Siciliana, Tramite il Fondo Unico Regionale per lo Spettacolo (FURS) sostiene ed incrementa le attività di Enti, Associazioni, Cooperative, Fondazioni operanti nei settori del teatro, della musica, e della danza.

Soggetti beneficiari

L’intervento finanziario dell’Amministrazione è destinato ad organismi privati, compagnie teatrali con gestione cooperativistica e consorzi teatrali. I soggetti che intendono proporre progetti di distribuzione e di circuitazione di spettacoli, di formazione e promozione del pubblico devono avere sede legale in Sicilia da almeno tre anni e possedere una esperienza almeno triennale (2020-2022) di attività di distribuzione e di circuitazione di spettacoli.

Entità e forma dell’agevolazione

Il contributo non potrà superare il 70% delle spese ammissibili.

La dotazione finanziaria è di € 3.693.200,00, di cui il 32%, pari a € 1.181.824,00, per attività musicali ed il 68%, pari a € 2.511.376,00, per attività teatrali così ripartiti:

La quota destinata alle attività teatrali pari a € 812.504,00 è così suddivisa:

  • per circuitazione su almeno 10 Comuni distribuiti su 3 territori delle ex province (piccola circuitazione) 10% = € 369.320,00;
  • per circuitazione su almeno 15 Comuni distribuiti su 6 territori delle delle ex province (grande circuitazione) 12% = € 443.184,00.

Attività finanziabili e Spese ammissibili

Saranno ritenute ammissibili le spese strettamente riconducibili all’attività di distribuzione diretta e di circuitazione di spettacoli, di formazione e promozione del pubblico e supportate da documentazione giustificativa.

Sono dunque considerate ammissibili le seguenti spese:

  • spese per il personale, dipendente o altrimenti contrattualizzato;
  • spese di promozione e comunicazione;
  • eventuali spese per la gestione di spazi;
  • spese generali (nel limite massimo del 20% delle spese complessive di progetto);
  • imposta sul valore aggiunto (IVA), solo se rappresenta un costo a carico e non è recuperabile dal beneficiario.

Le spese devono riferirsi all’arco temporale del programma di attività, vale a dire compreso dall’1 gennaio al 31 dicembre dell’anno di riferimento. 

Note
<p>L’istanza, con marca da bollo digitale e completa di documentazione, dovrà pervenire a mezzo posta elettronica certificata al dipartimento Turismo, sport e spettacolo ([email protected]).<br /> L’ufficio, esperita la fase di verifica del possesso dei requisiti di ammissibilità, valuterà le richieste e provvederà a ripartire le somme disponibili.</p>
Codici ATECO ammissibili
R 90 Attività creative, artistiche e di intrattenimento (90.01 Rappresentazioni artistiche, 90.02 Attività di supporto alle rappresentazioni artistiche, 90.03 Creazioni artistiche e letterarie, 90.04 Gestione di strutture artistiche)