L’opportunità in pillole

REGIONE SARDEGNA – Produzione di cortometraggi di interesse regionale a favore di Persone giuridiche

Purtroppo non puoi accedere a questo contenuto 😕

Però possiamo rimediare subito 🤓

Se non hai eseguito il login

Accedi cliccando qui

Se non sei registrato/a

Registrati in pochi clic da questa pagina

Se la prova di 30 giorni è scaduta

Richiedi un rinnovo gratuito rispondendo all'e-mail di iscrizione iniziale

i

Settori

Servizi

Territorio

Sardegna (Cagliari, Nuoro, Oristano, Sassari, Sud Sardegna)

Destinatari

PMI e Micro Imprese

Tipologia di aiuto

Contributi a fondo perduto

Investimenti spesati

Consulenze/Servizi

Complessità

Semplice
q

Data di apertura

01/01/1970
q

Scadenza

Bando chiuso

Cosa puoi fare adesso:

Descrizione

La Regione eroga contributi per progetti di sceneggiatura finalizzati alla produzione di cortometraggi di interesse regionale,, tesi ad agevolare la distribuzione e la diffusione di opere cinematografiche di interesse regionale, nei circuiti, nei festival, nelle rassegne e nei premi di cinema.

Soggetti beneficiari

I beneficiari del bando sono:

  • Imprese cinematografiche e audiovisive, in forma singola;
  • Reti di imprese cinematografiche e audiovisive.

Le imprese cinematografiche dovranno attestare in forma di autocertificazione quanto segue:

  • Essere regolarmente costituite ed iscritte da almeno 24 mesi al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio competente per territorio;
  • Operare con il codice ATECO primario 59.11 se italiana;
  • essere in regola con gli adempimenti previdenziali e assistenziali (DURC).

Le imprese richiedenti rispetto al progetto presentato, devono:

  • essere produttore unico;
  • essere coproduttore con quota di maggioranza;
  • essere designato quale produttore delegato alla richiesta del contributo dal coproduttore in caso di coproduzioni con quote di pari valore o in caso di coproduzioni internazionali;
  • avere un contratto di produzione esecutiva con la società di produzione dell’opera audiovisiva;

Entità e forma dell’agevolazione

Il contributo è concesso nella misura massima del 60% delle spese ammissibili e fino ad un ammontare massimo di € 40.000,00

Alle imprese di produzione soggette a imposta in Italia, si applica una ritenuta d’acconto del 4% per ogni rata di contributo concesso.

La dotazione finanziaria è pari ad € 300.000,00. 

Attività finanziabili e spese ammissibili

Sono considerate spese ammissibili:

  • attività di ideazione e di progettazione del prodotto audiovisivo;
  • sviluppo del progetto;
  • pre-produzione e produzione del cortometraggio;
  • post produzione del cortometraggio.

Relativamente alle spese per alloggio, la spesa giornaliera è ammissibile, per un importo non superiore a Euro 150,00 a persona a notte. Con riferimento alle spese per vitto, le stesse sono ammissibili per un importo non superiore a Euro 40,00 a pasto a persona, per un massimo di due pasti giornalieri a persona.

Note
<p>Le domande dovranno essere inviate al seguente indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC): [email protected]</p> <p>La valutazione segue una graduatoria in cui sono assegnati punteggi.</p>
Codici ATECO ammissibili
J 59 Attività di produzione cinematografica, di video e di programmi televisivi, di registrazioni musicali e sonore (59.11 Attività di produzione, post-produzione e distribuzione cinematografica, di video e di programmi televisivi, 59.12 Attività di post-produzione cinematografica, di video e di programmi televisivi, 59.13 Attività di distribuzione cinematografica, di video e di programmi televisivi, 59.14 Attività di proiezione cinematografica, 59.20 Attività di registrazione sonora e di editoria musicale)