L’opportunità in pillole

REGIONE PUGLIA – Sostegno a investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività extra-agricole

Purtroppo non puoi accedere a questo contenuto 😕

Però possiamo rimediare subito 🤓

Se non hai eseguito il login

Accedi cliccando qui

Se non sei registrato/a

Registrati in pochi clic da questa pagina

Se la prova di 30 giorni è scaduta

Richiedi un rinnovo gratuito rispondendo all'e-mail di iscrizione iniziale

i

Settori

Agricoltura

Territorio

Puglia (Bari, Barletta-Andria-Trani, Brindisi, Foggia, Lecce, Taranto)

Destinatari

PMI e Micro Imprese

Tipologia di aiuto

Contributi a fondo perduto

Investimenti spesati

Attrezzature e Macchinari, Consulenze/Servizi

Complessità

Intermedia

Descrizione

L’obiettivo del bando è quello di sostenere la diversificazione della produzione, con l’introduzione di attività extra-agricole finalizzate allo sviluppo socio-economico delle aree rurali regionali, attraverso:

  • l’ospitalità agrituristica;
  • l’offerta di servizi educativi, ricreativi e didattici alla popolazione;
  • la produzione e la vendita di energia da fonti rinnovabili;
  • la fornitura di servizi socio-sanitari.

Soggetti beneficiari

I beneficiari sono gli agricoltori che esercitano l’attività agricola o loro coadiuvanti familiari qualora componenti di un’impresa familiare, che diversificano la loro attività avviando e/o sviluppando attività extra – agricole.

Il richiedente dovrà possedere i seguenti requisiti:

  • essere “agricoltore in attività” e per i giovani al primo insediamento, diventarlo entro 18 mesi dalla data di insediamento;
  • essere iscritto alla CCIAA come impresa agricola attiva;
  • nel caso di attività agrituristica essere iscritto nell’Elenco Regionale degli Operatori Agrituristici o aver presentato domanda di adesione prima della presentazione della DdS;
  • essere iscritti al portale entro il 09/09/2023.

Entità e forma dell’agevolazione

E’ previsto un contributo in conto capitale pari al 50% della stessa, maggiorata al 65% nel caso di interventi finalizzati alla produzione di energia da biomassa con accesso anche alle agevolazioni del conto energia.

Il costo totale dell’investimento non può essere inferiore a 30.000,00 euro e non superiore a 400.000,00 euro.

Le risorse finanziarie attribuite al presente avviso sono pari ad € 15.000.000,00.

Attività finanziabili e spese ammissibili

Sono ammissibili al sostegno gli investimenti materiali e immateriali per le seguenti attività di diversificazione:

  • fornitura di ospitalità agrituristica in contesto aziendale secondo le disposizioni normative vigenti;
  • fornitura di servizi socio-sanitari, in particolare, a vantaggio delle fasce deboli della popolazione;
  • offerta di servizi educativi, ricreativi e didattici alla popolazione;
  • produzione di energia da biomasse quali residui colturali e dell’attività zootecnica, legno di risulta della gestione del bosco, sottoprodotti dell’industria agroalimentare,

Per ciascuna attività di diversificazione, sarà concesso il sostegno agli investimenti materiali per le seguenti tipologie di costo:

  • Investimenti per la fornitura di ospitalità agrituristica;
  • ammodernamento di locali preesistenti nell’azienda agricola;
  • acquisto di attrezzature-compreso quelle informatiche e arredi per la fornitura di ospitalità agrituristica, di servizi educativi e didattici;
  • realizzazione di strutture accessorie funzionali all’esercizio dell’attività agrituristica;
  • ammodernamento di locali preesistenti ivi compresi modesti ampliamenti.
Note
<p>Le domande dovranno essere presentate esclusivamente per via telematica e tramite tecnico agricolo abilitato, l’Elaborato Informatico<br /> Progettuale (E.I.P) secondo il format disponibile sul sito regionale www.pma.regione.puglia.it.<br /> Il criterio di valutazione è a graduatoria con attribuzione di punteggio. </p>
Codici ATECO ammissibili
A 01 Coltivazioni agricole e produzione di prodotti animali, caccia e servizi connessi (01.11 Coltivazione di cereali (escluso il riso), legumi da granella e semi oleosi, 01.12 Coltivazione di riso, 01.13 Coltivazione di ortaggi e meloni, radici e tuberi, 01.14 Coltivazione di canna da zucchero, 01.15 Coltivazione di tabacco, 01.16 Coltivazione di piante tessili, 01.19 Floricoltura e coltivazione di altre colture non permanenti, 01.21 Coltivazione di uva, 01.22 Coltivazione di frutta di origine tropicale e subtropicale, 01.23 Coltivazione di agrumi, 01.24 Coltivazione di pomacee e frutta a nocciolo, 01.25 Coltivazione di altri alberi da frutta, frutti di bosco e in guscio, 01.26 Coltivazione di frutti oleosi, 01.27 Coltivazione di piante per la produzione di bevande, 01.28 Coltivazione di spezie, piante aromatiche e farmaceutiche, 01.29 Coltivazione di altre colture permanenti (inclusi alberi di Natale), 01.30 Riproduzione delle piante, 01.41 Allevamento di bovini da latte, 01.42 Allevamento di altri bovini e di bufalini, 01.43 Allevamento di cavalli e altri equini, 01.44 Allevamento di cammelli e camelidi, 01.45 Allevamento di ovini e caprini, 01.46 Allevamento di suini, 01.47 Allevamento di pollame, 01.49 Allevamento di altri animali, 01.50 Coltivazioni agricole associate all'allevamento di animali: attività mista, 01.61 Attività di supporto alla produzione vegetale, 01.62 Attività di supporto alla produzione animale, 01.63 Attività successive alla raccolta, 01.64 Lavorazione delle sementi per la semina, 01.70 Caccia, cattura di animali e servizi connessi)
A 02 Silvicoltura ed utilizzo di aree forestali (02.10 Silvicoltura ed altre attività forestali, 02.20 Utilizzo di aree forestali, 02.30 Raccolta di prodotti selvatici non legnosi, 02.40 Servizi di supporto per la silvicoltura)
A 03 Pesca e acquacoltura (03.11 Pesca marina, 03.12 Pesca in acque dolci, 03.21 Acquacoltura marina, 03.22 Acquacoltura in acque dolci)