L’opportunità in pillole

REGIONE MARCHE – Sostegno ad iniziative di investimento, innovazione e ricerca per lo sviluppo tecnologico e produttivo

Purtroppo non puoi accedere a questo contenuto 😕

Però possiamo rimediare subito 🤓

Se non hai eseguito il login

Accedi cliccando qui

Se non sei registrato/a

Registrati in pochi clic da questa pagina

Se la prova di 30 giorni è scaduta

Richiedi un rinnovo gratuito rispondendo all'e-mail di iscrizione iniziale

i

Settori

Servizi

Territorio

Marche (Ancona, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, Pesaro e Urbino)

Destinatari

Associazioni/Onlus/Consorzi (No Profit), PMI e Micro Imprese

Tipologia di aiuto

Contributi a fondo perduto

Investimenti spesati

Assunzioni e Personale, Attrezzature e Macchinari, Consulenze/Servizi, Digitalizzazione, Impiantistica/Opere edili, Marchi, brevetti e design, Ricerca e Sviluppo / Innovazione

Complessità

Intermedia

Descrizione

Attraverso questo intervento la Regione Marche promuove la realizzazione di piani di investimento per la realizzazione e il potenziamento di infrastrutture di ricerca e di trasferimento tecnologico rivolte al rafforzamento del sistema della conoscenza e dei servizi all’innovazione per le imprese e per le filiere produttive delle Marche.

In particolare, il bando dà attuazione all’intervento 1.1.4.1 “Sostegno ad iniziative di investimento, innovazione e ricerca per lo sviluppo tecnologico e produttivo nell’ambito di accordi regionali di investimento e innovazione”.

Vi sono due linee d’intervento:

A- Investimenti per la dotazione tecnologica e funzionale ai fini della ricerca e del trasferimento tecnologico;

B-  Progetti di Ricerca industriale per lo sviluppo di nuove conoscenze e soluzioni abilitanti

Soggetti beneficiari

Possono presentare la domanda di partecipazione gli organismi di ricerca, costituiti in forma di MPMI.
Possono partecipare anche consorzi e fondazioni che devono comunque possedere i requisiti dei beneficiari sopra riportati.

I soggetti beneficiari devono possedere i seguenti requisiti:

  • essere regolarmente costituiti ed iscritti nel Registro delle imprese;
  • possedere uno statuto e criteri gestionali conformi a quanto stabilito dalla disciplina europea per gli organismi di ricerca;
  • Hanno la sede dell’investimento ubicata nel territorio della Regione Marche;
  • avere almeno tre bilanci approvati;
  • essere in regola rispetto alle disposizioni in materia fiscale, di contributi previdenziali ed assistenziali secondo la vigente normativa.

Entità e forma dell’agevolazione

LINEA A

L’intensità dell’aiuto è pari al 50% delle spese ammissibili. L’intensità di aiuto è aumentata al 80% per gli investimenti rivolti ad attività non economiche di ricerca e diffusione tecnologica.

Nel caso si opti per il regime de minimis l’intensità di aiuto è del 80% delle spese con limite massimo di contributo di 200.000 Euro.

LINEA B

L’intensità di aiuto è pari al:

  • 70% (piccola impresa), 60% (media impresa), 50% (grande impesa) delle spese;
  • 80% delle spese con limite massimo di contributo di 200.000 Euro nel caso si opti per il regime de minimis.

Attività finanziabili e spese ammissibili

LINEA A 

Sono ammissibili a finanziamento gli investimenti materiali ed immateriali connessi alla realizzazione di un’infrastruttura di ricerca.

Le spese ammissibili sono:

  • Opere e infrastrutture specifiche, ad eccezione di edificazione di nuovi immobili. Le opere dovranno essere strettamente funzionali all’istallazione di attrezzature finalizzate alle attività dell’infrastruttura di ricerca;
  • Impianti strettamente funzionali alle attività dell’infrastruttura di ricerca, apparecchiature e attrezzature tecnico-scientifiche;
  • Programmi informatici, brevetti, licenze, know-how e conoscenze tecniche non brevettate concernenti nuove tecnologie.

LINEA B

Sono ammissibili a finanziamento gli investimenti in attività di ricerca industriale, volti a sviluppare nuove applicazioni abilitanti e funzionali ad attivare traiettorie di innovazione in diversi settori produttivi, anche attraverso la messa a punto di programmi di trasferimento tecnologico e servizi per l’innovazione.

Sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa:

  • Spese di personale addetto all’attività di ricerca;
  • costi per utilizzo di nuovi macchinari e attrezzature da laboratorio;
  • costi per la ricerca contrattuale, l’acquisto di know-how, i brevetti, acquisiti o ottenuti in licenza da soggetti esterni, l’uso di laboratori esterni, i servizi di consulenza di carattere tecnico-scientifico;
  • costi per la realizzazione fisica di prototipi, dimostratori e/o impianti pilota, incluse spese per materiali di consumo e test di laboratorio non convenzionali;
  • spese generali.
Note
<p>La domanda dovrà essere compilata, on-line utilizzando la procedura di invio telematico prevista dal sistema informativo regionale SIGEF e<br /> disponibile all’indirizzo internet https://sigef.regione.marche.it .<br /> Il criterio di valutazione è a graduatoria con attribuzione di punteggio. </p>
Codici ATECO ammissibili
M 72 Ricerca scientifica e sviluppo (72.11 Ricerca e sviluppo sperimentale nel campo delle biotecnologie, 72.19 Altre attività di ricerca e sviluppo sperimentale nel campo delle scienze naturali e dell'ingegneria, 72.20 Ricerca e sviluppo sperimentale nel campo delle scienze sociali e umanistiche)