L’opportunità in pillole

REGIONE EMILIA ROMAGNA – Sostegno alla produzione di opere cinematografiche e audiovisive realizzate da imprese nazionali, europee ed extraeuropee 2023

Purtroppo non puoi accedere a questo contenuto 😕

Però possiamo rimediare subito 🤓

Se non hai eseguito il login

Accedi cliccando qui

Se non sei registrato/a

Registrati in pochi clic da questa pagina

Se la prova di 30 giorni è scaduta

Richiedi un rinnovo gratuito rispondendo all'e-mail di iscrizione iniziale

i

Settori

Servizi

Territorio

Emilia Romagna (Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini)

Destinatari

PMI e Micro Imprese

Tipologia di aiuto

Contributi a fondo perduto

Investimenti spesati

Assunzioni e Personale, Attrezzature e Macchinari, Consulenze/Servizi, Marketing

Complessità

Intermedia
q

Data di apertura

01/07/2023 16:00
q

Scadenza

Bando chiuso

Cosa puoi fare adesso:

Attenzione: per accedere a questo bando l'azienda deve essere in possesso di specifiche qualifiche o iscrizioni. Trovi il dettaglio di questi requisiti nel testo riassuntivo qui sotto.

Descrizione

Il presente bando è finalizzato alla concessione di contributi per la produzione (pre-produzione, riprese/lavorazione, post produzione) realizzata almeno in parte sul territorio dell’Emilia-Romagna ed è suddiviso in due distinte sezioni (A e B) che prevedono distinte tipologie di progetti e requisiti di ammissione, differenti intensità di contributo e criteri di valutazione.

Soggetti beneficiari

Le richieste di contributo possono essere presentate esclusivamente da imprese di produzione cinematografica e audiovisiva nazionali, europee o extraeuropee, in forma singola, che si trovino in una delle seguenti posizioni:

  • essere produttore unico;
  • essere coproduttore con quota di maggioranza del progetto presentato;
  • essere designato quale produttore delegato alla richiesta del contributo dal/i coproduttore/i, in caso di coproduzioni con quote di pari valore;
  • figurare come produttore esecutivo del progetto.

Le imprese richiedenti, a pena di inammissibilità, devono operare con il codice Ateco di produzione cinematografica e audiovisiva primario o secondario “59.11”.

Entità e forma dell’agevolazione

Per entrambe le sezioni il contributo è individuato sulla base del punteggio ottenuto in applicazione dei criteri di valutazione previsti:

  • Sezione A: Il contributo massimo concedibile è pari a 250.000 euro. L’entità del contributo assegnabile è determinata sulla base del punteggio ottenuto dal progetto, a seguito dell’applicazione dei seguenti criteri:
    • punteggio superiore a 91: contributo pari a 250.000 euro;
    • punteggio tra 86 e 90: contributo pari a 200.000 euro;
    • punteggio tra 80 e 85: contributo pari a 150.000 euro.
  • Sezione B: Il contributo massimo concedibile è pari a:
    • 150.000,00 Euro per le opere cinematografiche e per le opere televisive;
    • 50.000,00 Euro per i documentari;
    • 25.000,00 euro per le opere web.

L’ammontare del contributo, in relazione al punteggio ottenuto, viene determinato secondo le seguenti percentuali:

  • tra il 40% ed il 60% delle spese ammissibili per la categoria di costo “personale”;
  • tra il 30% ed il 50% delle spese ammissibili per la categoria di costo “beni, servizi e professionisti”;
  • tra il 50% e il 70% delle spese ammissibili per i costi di produzione della colonna sonora.

Le risorse finanziarie complessive disponibili per il 2023 sono pari a 1.250.000 euro, così suddivise:

  • 700.000,00 euro per la prima sessione di valutazione;
  • 550.000,00 euro per la seconda sessione di valutazione.

Attività finanziabili e spese ammissibili

Sono ammissibili nella SEZIONE A:

Progetti di assoluto rilievo per la valorizzazione della cultura cinematografica, che abbiano requisiti di qualità e di impatto economico del settore, rientranti tra le tipologie seguenti: opere cinematografiche a contenuto narrativo (con durata superiore a 52 minuti) ed opere televisive a contenuto narrativo, ossia film (con durata superiore a 52 minuti) o serie (almeno due episodi con durata complessiva pari o superiore a 90 minuti).

Tali opere dovranno soddisfare tutti i seguenti requisiti: 

  1. costi complessivi di produzione pari o superiori a 4.000.000,00 di euro;
  2. spese ammissibili sul territorio regionale pari o superiori a 1.000.000,00 di euro;
  3. ambientazione storica o geografica, con riferimenti narrativi o biografici in Emilia-Romagna.

Sono ammissibili nella SEZIONE B:

Progetti di produzione cinematografica e audiovisiva seguenti:

  • opere cinematografiche a contenuto narrativo (con durata superiore a 52’);
  • opere televisive a contenuto narrativo, ovvero film (con durata superiore a 52’) o serie (almeno due episodi con durata complessiva pari o superiore a 90‘);
  • opere web a contenuto narrativo, (con durata superiore a 52’);
  • documentari, o serie di documentari.

Non sono ammessi progetti con spese ammissibili inferiori a 30.000 euro.

Sezione B le opere cinematografiche e le opere televisive dovranno effettuare almeno 6 giorni di riprese sul territorio regionale e dovranno soddisfare tutti i seguenti requisiti: 

  • realizzare sul territorio regionale non meno del 30% dei giorni di ripresa totali;
  • sostenere sul territorio regionale almeno il 30% dei costi totali di produzione preventivati.

Spese ammissibili per “personale”:

  • compensi per il personale dipendente residente in Emilia-Romagna. Per questa tipologia di spesa fa fede l’importo lordo indicato sulla busta paga, comprensivo di diaria/indennità di trasferta;
  • compensi per il titolare, i soci e coloro che ricoprono cariche sociali nell’impresa richiedente, se residenti in Emilia-Romagna, in relazione ad una specifica funzione ed attività del progetto. Per questa tipologia di spesa fa fede l’importo lordo indicato sulla busta paga.

Spese ammissibili per “beni, servizi e professionisti”:

  • prestazioni effettuate da professionisti con residenza fiscale in Emilia-Romagna;
  • compensi per prestazioni occasionali di soggetti residenti in Emilia-Romagna;
  • prestazioni effettuate dal titolare, dai soci e da tutti coloro che ricoprono cariche sociali nell’impresa richiedente, in relazione ad una specifica attività del progetto e documentate sulla base delle norme contabili e fiscali vigenti;
  • acquisto di materiale di repertorio, purché da fornitori con sede legale o operativa in Emilia-Romagna;
  • acquisto di beni di consumo non durevoli da fornitori con sede legale o operativa in Emilia-Romagna;
  • noleggio di spazi, location, uffici sul territorio regionale e relative utenze, purché afferenti in via esclusiva al progetto e per un periodo coerente con l’attività progettuale;
  • noleggio di beni durevoli da fornitori con sede legale o operativa in Emilia-Romagna;
  • noleggio attrezzature di proprietà del dipendente residente in Emilia-Romagna, purché inserito in busta paga e correlato alle mansioni svolte dallo stesso;
  • costi per permessi e autorizzazioni;
  • costi per servizi erogati da fornitori con sede legale o operativa in Emilia-Romagna;
  • acquisto di beni di consumo non durevoli o di servizi da fornitori con sede legale o operativa in EmiliaRomagna finalizzati al rispetto dei protocolli relativi alla pandemia;
  • oneri assicurativi purché chiaramente ed esclusivamente riconducibili al progetto produttivo;
  • spese di promozione e di comunicazione, limitatamente a spese di produzione del trailer e teaser, attività di promozione all’interno della fase produttiva dell’opera, non riferite alla promozione del prodotto finito;
  • spese per “servizi di produzione”, inclusa la produzione esecutiva, purché riferite a specifici servizi resi.
Note
<p>La presentazione della domanda dovrà avvenire PER VIA TELEMATICA TRAMITE LA PIATTAFORMA SIB@C, accessibile all’indirizzo: https://servizifederati.Regione.emilia-romagna.it/SIBAC.<br /> Il presente è un bando valutativo a graduatoria.</p>
Codici ATECO ammissibili
J 59 Attività di produzione cinematografica, di video e di programmi televisivi, di registrazioni musicali e sonore (59.11 Attività di produzione, post-produzione e distribuzione cinematografica, di video e di programmi televisivi)