L’opportunità in pillole

REGIONE BASILICATA – Sostegno delle imprese che operano nell’ambito dell’informazione locale

Purtroppo non puoi accedere a questo contenuto 😕

Però possiamo rimediare subito 🤓

Se non hai eseguito il login

Accedi cliccando qui

Se non sei registrato/a

Registrati in pochi clic da questa pagina

Se la prova di 30 giorni è scaduta

Richiedi un rinnovo gratuito rispondendo all'e-mail di iscrizione iniziale

i

Settori

Artigianato, Commercio, Industria, Servizi

Territorio

Basilicata (Matera, Potenza)

Destinatari

PMI e Micro Imprese

Tipologia di aiuto

Contributi a fondo perduto

Investimenti spesati

Assunzioni e Personale, Attrezzature e Macchinari, Avvio attività / StartUp, Consulenze/Servizi, Digitalizzazione, Formazione, Marchi, brevetti e design, Marketing, Sostegni

Complessità

Intermedia
Attenzione: per accedere a questo bando l'azienda deve essere in possesso di specifiche qualifiche o iscrizioni. Trovi il dettaglio di questi requisiti nel testo riassuntivo qui sotto.

Descrizione

Gli interventi sono finalizzati all’introduzione di innovazioni tecnologiche e al lancio di nuove attività imprenditoriali, al miglioramento degli standard di qualità dell’informazione e della comunicazione, al miglioramento della qualificazione professionale e all’incremento dell’occupazione.

L’Avviso è suddiviso in 5 linee di intervento:

  • Linea A. Innovazione Tecnologica e Organizzativa;
  • Linea B. Occupazione e Formazione;
  • Linea C. Comunità locali;
  • Linea D. Distribuzione Quotidiani e Periodici;
  • Linea E. Creazione Nuove Imprese.

Soggetti beneficiari

I soggetti beneficiari per le Linee A,B,C sono:

  • Imprese che svolgono, in conformità alle norme vigenti, le seguenti attività di informazione e comunicazione:
    • Emittenze televisive con tecnologia digitale terrestre (DTT) o a diffusione tramite rete internet o con trasmissione di segnale con tecnologia satellitare (HBBTV);
    • Emittenze radiofoniche con trasmissione di segnale con tecnologia analogica e digitale ovvero con tecnologie DAB/DAB+ o DRM/DRM+;
    • Stampa quotidiana e periodica locale.

I soggetti beneficiari per la Linea D sono:

  • Imprese che svolgono, in conformità alle norme vigenti, l’attività di vendita di quotidiani e periodici presenti sul territorio lucano;
  • In particolare, edicole presenti come unico punto vendita del Comune localizzato in Basilicata.

I soggetti beneficiari per la Linea E sono:

  • Imprese neocostituite per il costo di alcuni servizi per la costituzione di una nuova impresa editoriale.

Entità e forma dell’agevolazione

Le agevolazioni sono concesse nella forma, secondo i massimali e le intensità di aiuto, specificate nel seguente prospetto:

La dotazione finanziaria annuale dell’Avviso ammonta a 200.000,00 euro.

Attività finanziabili e Spese ammissibili

Linea A. Innovazione Tecnologica e Organizzativa.
La Linea sostiene investimenti finalizzati a produrre effetti positivi sull’occupazione, con particolare attenzione alle imprese in multimediale, ovvero che svolgono la loro attività utilizzando mezzi di comunicazione differenziati, in modo da offrire agli utenti la possibilità di fruirne i contenuti in modi e tempi diversi grazie all’interconnessione dei mezzi di comunicazione.

Linea B. Occupazione e Formazione.
La Linea sostiene l’assunzione con contratti di lavoro a tempo indeterminato e la formazione del personale direttivo e giornalistico stabilmente impiegato.

Linea C. Comunità locali.
La Linea sostiene Progetti editoriali di informazione e comunicazione aventi particolare rilievo per determinate comunità locali.

Linea D. Distribuzione Quotidiani e Periodici.
La Linea sostiene con appositi contributi la vendita di quotidiani e periodici nei piccoli comuni e nelle aree disagiate a rischio spopolamento.

Linea E. Creazione Nuove Imprese.
Le Linea sostiene iniziative finalizzate alla creazione di nuove imprese editoriali, in forma singola o associata, e start up secondo criteri di pari opportunità, qualità dell’informazione e inserimento dei giovani nel mondo del lavoro.

Sono ammissibili ad agevolazioni le spese sostenute a partire dal 1 Novembre. Le spese ammissibili per ciascuna delle tipologie di intervento previste dall’Avviso sono specificate di seguito.

Linea A. Innovazione Tecnologica e Organizzativa:

  • investimenti materiali: macchinari, impianti, hardware e attrezzature varie, nuovi di fabbrica, ivi compresi quelli necessari all’attività gestionale dell’Impresa strettamente connessi al ciclo di produzione/erogazione dei servizi informativi ed esclusi quelli relativi all’attività di rappresentanza;
  • investimenti immateriali: brevetti, licenze, know-how e conoscenze tecniche non brevettate concernenti nuove tecnologie di prodotti e processi produttivi;
  • investimenti materiali o immateriali riguardanti software e applicativi digitali non destinati alla rivendita, commisurati alle esigenze produttive dell’Operatore Economico;
  • servizi di consulenza specialistica finalizzati allo sviluppo ed all’adozione di tecnologie ICT;
  • acquisto di servizi erogati in modalità cloud computing e Software As Service (SAS), nonché di System Integration applicativa e relativa connettività dedicata.
  • spese per la redazione della domanda, l’assistenza alla realizzazione del progetto candidato e la perizia giurata candidato nel limite del 3% delle spese ammesse ad agevolazione. Il preventivo dovrà espressamente indicare l’oggetto della prestazione, le modalità di determinazione del compenso con l’indicazione per le singole prestazioni di tutte le voci di costo, comprensive di spese, oneri e contributi. Tali spese saranno ammesse in termini di giornate-uomo (prestazioni di otto ore anche non consecutive) entro un costo ammissibile ad agevolazione non superiore a € 300,00 giornata/uomo.

Linea B. Occupazione e Formazione:

  • bonus per nuovi assunti rispetto agli addetti dell’anno 2022, pari a 6.000,00 euro per ciascun nuovo assunto con contratto a tempo indeterminato full time;
  • costi di esercizio relativi a formatori e partecipanti alla formazione direttamente connessi al progetto di formazione, quali le spese di viaggio, le spese di alloggio, i materiali e le forniture con attinenza diretta al progetto, l’ammortamento degli strumenti e delle attrezzature nella misura in cui sono utilizzati esclusivamente per il progetto di formazione;
  • costi dei servizi di consulenza connessi al progetto di formazione;
  • spese di personale relative ai partecipanti alla formazione e spese generali indirette (spese amministrative, locazione, spese generali), per le ore durante le quali i partecipanti hanno seguito la formazione.
  • spese per la redazione della domanda, l’assistenza alla realizzazione del progetto candidato e la perizia giurata candidato nel limite del 3% delle spese ammesse ad agevolazione. Il preventivo dovrà espressamente indicare l’oggetto della prestazione, le modalità di determinazione del compenso con l’indicazione per le singole prestazioni di tutte le voci di costo, comprensive di spese, oneri e contributi. Tali spese saranno ammesse in termini di giornate-uomo (prestazioni di otto ore anche non consecutive) entro un costo ammissibile ad agevolazione non superiore a € 300,00 giornata/uomo.

La Linea C. Comunità Locali;:

  • servizi, consulenze e materiale di consumo direttamente imputabili e strettamente necessari alla realizzazione del Progetto;
  • spese per il personale dipendente per il periodo in cui sono impiegati nel progetto e calcolati secondo il costo lordo, nella misura massima del 35 per cento delle Spese Ammissibili del Progetto.
  • spese per la redazione della domanda, l’assistenza alla realizzazione del progetto candidato e la perizia giurata candidato nel limite del 3% delle spese ammesse ad agevolazione. Il preventivo dovrà espressamente indicare l’oggetto della prestazione, le modalità di determinazione del compenso con l’indicazione per le singole prestazioni di tutte le voci di costo, comprensive di spese, oneri e contributi. Tali spese saranno ammesse in termini di giornate-uomo (prestazioni di otto ore anche non consecutive) entro un costo ammissibile ad agevolazione non superiore a € 300,00 giornata/uomo.

Linea D. Distribuzione quotidiani e periodici

  • investimenti materiali (macchinari, impianti, hardware e attrezzature e arredi varie ivi compresi quelli necessari all’attività gestionale dell’Operatore Economico strettamente necessari al ciclo di produzione/erogazione dei servizi di vendita) e immateriali (software, applicativi digitali e licenze) connessi al progetto di ammodernamento, innovazione tecnologica e per l’acquisto di attrezzature delle edicole e/o al loro rafforzamento come punto vendita unico dei Comuni della Basilicata.
  • spese per la redazione della domanda, l’assistenza alla realizzazione del progetto candidato e la perizia giurata candidato nel limite del 3% delle spese ammesse ad agevolazione. Il preventivo dovrà espressamente indicare l’oggetto della prestazione, le modalità di determinazione del compenso con l’indicazione per le singole prestazioni di tutte le voci di costo, comprensive di spese, oneri e contributi. Tali spese saranno ammesse in termini di giornate-uomo (prestazioni di otto ore anche non consecutive) entro un costo ammissibile ad agevolazione non superiore a € 300,00 giornata/uomo.

Linea E. Creazione di nuove imprese

  • immobilizzazioni materiali quali impianti, macchinari e attrezzature tecnologici, ovvero tecnico-scientifici, nuovi di fabbrica, purché coerenti e funzionali all’attività d’impresa nel campo editoriale;
  • immobilizzazioni immateriali necessarie all’attività oggetto dell’iniziativa agevolata, quali brevetti, marchi e licenze, certificazioni, know-how e conoscenze tecniche, anche non brevettate, correlate alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa nel campo editoriale:
  • servizi funzionali alla realizzazione del piano d’impresa, direttamente correlati alle esigenze produttive dell’impresa (progettazione, sviluppo, personalizzazione e collaudo di soluzioni architetturali informatiche e di impianti tecnologici produttivi, consulenze specialistiche tecnologiche, servizi forniti da incubatori e acceleratori d’impresa e quelli relativi al marketing ed al web-marketing, costi connessi alle collaborazioni eventualmente instaurate con organismi di ricerca ai fini della realizzazione del piano d’impresa;
  • personale dipendente e collaboratori a qualsiasi titolo, nella misura in cui sono impiegati funzionalmente nella realizzazione del piano d’impresa;
  • servizi di tutoraggio.
  • spese per la redazione della domanda, l’assistenza alla realizzazione del progetto candidato e la perizia giurata candidato nel limite del 3% delle spese ammesse ad agevolazione. Il preventivo dovrà espressamente indicare l’oggetto della prestazione, le modalità di determinazione del compenso con l’indicazione per le singole prestazioni di tutte le voci di costo, comprensive di spese, oneri e contributi. Tali spese saranno ammesse in termini di giornate-uomo (prestazioni di otto ore anche non consecutive) entro un costo ammissibile ad agevolazione non superiore a € 300,00 giornata/uomo.
Note
<p>Le domande dovranno essere inviate a mezzo pec.</p> <p>Il criterio di valutazione è a graduatoria.</p>
Codici ATECO ammissibili
C 18 Stampa e riproduzione di supporti registrati (18.11 Stampa di giornali, 18.12 Altra stampa, 18.13 Lavorazioni preliminari alla stampa e ai media, 18.14 Legatoria e servizi connessi, 18.20 Riproduzione di supporti registrati)
G 47 Commercio al dettaglio (escluso quello di autoveicoli e di motocicli) (47.62 Commercio al dettaglio di giornali e articoli di cartoleria in esercizi specializzati)
J 58 Attività editoriali (58.13 Edizione di quotidiani, 58.14 Edizione di riviste e periodici)
J 59 Attività di produzione cinematografica, di video e di programmi televisivi, di registrazioni musicali e sonore (59.11 Attività di produzione, post-produzione e distribuzione cinematografica, di video e di programmi televisivi, 59.12 Attività di post-produzione cinematografica, di video e di programmi televisivi, 59.13 Attività di distribuzione cinematografica, di video e di programmi televisivi)
J 60 Attività di programmazione e trasmissione (60.10 Trasmissioni radiofoniche)