L’opportunità in pillole

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO – Gestione sostenibile dei prati permanenti

Purtroppo non puoi accedere a questo contenuto 😕

Però possiamo rimediare subito 🤓

Se non hai eseguito il login

Accedi cliccando qui

Se non sei registrato/a

Registrati in pochi clic da questa pagina

Se la prova di 30 giorni è scaduta

Richiedi un rinnovo gratuito rispondendo all'e-mail di iscrizione iniziale

i

Settori

Agricoltura

Territorio

Trentino Alto Adige (Trento)

Destinatari

Associazioni/Onlus/Consorzi (No Profit), PMI e Micro Imprese

Tipologia di aiuto

Contributi a fondo perduto

Investimenti spesati

Sostegni

Complessità

Intermedia

Descrizione

Il presente Avviso ha l’obiettivo di favorire il mantenimento dei prati permanenti sulla base di una percentuale di prati permanenti in relazione alla superficie agricola a livello nazionale, regionale, subregionale, di gruppo di aziende o di azienda rispetto all’anno di riferimento 2018.

Soggetti beneficiari

I richiedenti devono rientrare nelle seguenti categorie:

  • agricoltori singoli o associati;
  • enti pubblici gestori di aziende agricole;
  • altri gestori del territorio;
  • prati permanenti;
  • le aziende che dispongono di almeno 1 ettaro di superficie a prato;
  • le superfici oggetto di impegno che ricadono sul territorio della Provincia Autonoma di Trento e sono riportate nel fascicolo aziendale;
  • non sono ammesse a premio le superfici a pascolo delle malghe.

Entità e forma dell’agevolazione

Il sostegno consiste in un premio per ettaro che aumenta in funzione della riduzione del carico aziendale.

Il pagamento annuale si riferisce alla superficie agricola a prato permanente, ammissibile, effettivamente sottoposta a impegno, situata nella Provincia di Trento.

La seguente tabella riporta le classi di carico e il premio in Euro/ha applicato:

  • Classe di Carico in UBA/ha: Minore o uguale a 2,3 e maggiore di 2,2  – Premio in €/ha: 50;
  • Classe di Carico in UBA/ha: Minore o uguale a 2,2 e maggiore di 2,1 – Premio in €/ha: 100;
  • Classe di Carico in UBA/ha: Minore o uguale a 2,1 e maggiore o uguale a 2,0 – Premio in €/ha: 250;
  • Classe di Carico in UBA/ha: Minore di 2 e maggiore di 1,5 – Premio in €/ha: 300;
  • Classe di Carico in UBA/ha: Minore o uguale a 1,5 e maggiore o uguale a 0,4 – Premio in €/ha: 330.

La dotazione finanziaria è pari ad € 9.995.057,34. 

Attività finanziabili e Spese ammissibili

Il pagamento annuale si riferisce alla superficie agricola, per ettaro ammissibile, effettivamente sottoposta ad impegno.

Il premio è fissato in funzione della composizione della mandria per ogni singola malga:

  • mandria con almeno 15 UBA di bestiame in lattazione: premio pari a 90 Euro per ettaro di superficie pascolata. Il bestiame deve risultare dalla BDN in lattazione nel periodo della durata dell’alpeggio della malga di riferimento;
  • mandria con meno di 15 UBA di bestiame in lattazione: premio pari a 75 Euro per ettaro di superficie pascolata.
Note
<p>La modulistica e le modalità di presentazione delle domande sono contenute nella Circolare APPAG Istruzioni applicative generali per la presentazione delle domande di aiuto/pagamento per la campagna di riferimento. </p>
Codici ATECO ammissibili
A 01 Coltivazioni agricole e produzione di prodotti animali, caccia e servizi connessi (01.11 Coltivazione di cereali (escluso il riso), legumi da granella e semi oleosi, 01.12 Coltivazione di riso, 01.13 Coltivazione di ortaggi e meloni, radici e tuberi, 01.14 Coltivazione di canna da zucchero, 01.15 Coltivazione di tabacco, 01.16 Coltivazione di piante tessili, 01.19 Floricoltura e coltivazione di altre colture non permanenti, 01.21 Coltivazione di uva, 01.22 Coltivazione di frutta di origine tropicale e subtropicale, 01.23 Coltivazione di agrumi, 01.24 Coltivazione di pomacee e frutta a nocciolo, 01.25 Coltivazione di altri alberi da frutta, frutti di bosco e in guscio, 01.26 Coltivazione di frutti oleosi, 01.27 Coltivazione di piante per la produzione di bevande, 01.28 Coltivazione di spezie, piante aromatiche e farmaceutiche, 01.29 Coltivazione di altre colture permanenti (inclusi alberi di Natale), 01.30 Riproduzione delle piante, 01.41 Allevamento di bovini da latte, 01.42 Allevamento di altri bovini e di bufalini, 01.43 Allevamento di cavalli e altri equini, 01.44 Allevamento di cammelli e camelidi, 01.45 Allevamento di ovini e caprini, 01.46 Allevamento di suini, 01.47 Allevamento di pollame, 01.49 Allevamento di altri animali, 01.50 Coltivazioni agricole associate all'allevamento di animali: attività mista, 01.61 Attività di supporto alla produzione vegetale, 01.62 Attività di supporto alla produzione animale, 01.63 Attività successive alla raccolta, 01.64 Lavorazione delle sementi per la semina, 01.70 Caccia, cattura di animali e servizi connessi)
A 02 Silvicoltura ed utilizzo di aree forestali (02.10 Silvicoltura ed altre attività forestali, 02.20 Utilizzo di aree forestali, 02.30 Raccolta di prodotti selvatici non legnosi, 02.40 Servizi di supporto per la silvicoltura)
A 03 Pesca e acquacoltura (03.11 Pesca marina, 03.12 Pesca in acque dolci, 03.21 Acquacoltura marina, 03.22 Acquacoltura in acque dolci)