L’opportunità in pillole

CCIAA PISTOIA PRATO – Bando Transizione ecologica e giusta e transizione digitale

Purtroppo non puoi accedere a questo contenuto 😕

Però possiamo rimediare subito 🤓

Se non hai eseguito il login

Accedi cliccando qui

Se non sei registrato/a

Registrati in pochi clic da questa pagina

Se la prova di 30 giorni è scaduta

Richiedi un rinnovo gratuito rispondendo all'e-mail di iscrizione iniziale

i

Settori

Industria

Territorio

Toscana (Pistoia, Prato)

Destinatari

PMI e Micro Imprese

Tipologia di aiuto

Contributi a fondo perduto

Investimenti spesati

Attrezzature e Macchinari, Consulenze/Servizi, Formazione, Impiantistica/Opere edili

Complessità

Semplice

Descrizione

Il bando mira al sostegno economico alle imprese del settore tessile del distretto industriale pratese. Le agevolazioni sono erogate sotto forma di contributo a fondo perduto e sono finalizzate al sostegno di progetti volti a realizzare programmi di investimento finalizzati al miglioramento della sostenibilità socio-ambientale della produzione e/o alla trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa.

Soggetti beneficiari

Il contributo è rivolto alle imprese operanti nel settore tessile facenti parte del distretto industriale pratese.

Le imprese devono:

  • essere regolarmente costituite, iscritte e attive nel Registro delle Imprese;
  • avere sede o unità locali destinatarie dell’intervento nell’ambito territoriale e funzionale del distretto tessile pratese;
  • avere sede legale deve trovarsi nel territorio nazionale;
  • non risultare assegnatarie di un contributo del “Bando efficientamento energetico”.

Entità e forma dell’agevolazione

Il contributo è erogato sotto forma di contributo a fondo perduto ed è pari al 50% delle spese ritenute ammissibili.

L’ammontare complessivo delle spese considerate ammissibili deve essere almeno di 10.000 euro. L’importo massimo delle spese ammissibili a contributo è di 100.000 euro.

Le risorse finanziarie per la concessione del contributo ammontano a euro 2.500.000.

Attività finanziabili

Il bando finanzia i progetti di investimento che comprendono una o più linee di intervento:

Linea A- DIGITALIZZAZIONE:

A1. DIGITALIZZAZIONE DI BASE: Implementazione di soluzioni tecnologiche finalizzate a favorire un primo passo verso la digitalizzazione dei processi aziendali e/o dei prodotti. Gli interventi di digitalizzazione di base sono ammissibili solo se propedeutici e abbinati ad uno o più interventi di digitalizzazione avanzata:

  • sistemi EDI, Electronic Data Interchange;
  • geolocalizzazione;
  • attivazione e gestione canali social, alfabetizzazione digitale e digital marketing;
  • connettività a banda larga/ultralarga;
  • sistemi di e-commerce (B2C e B2B);
  • dematerializzazione e archiviazione digitale;
  • sistemi per la gestione e/o creazione di contenuti digitali/ CSM;
  • sistemi per gestione delle relazioni con i clienti/CRM;
  • sistemi gestionali/ERP.

A2. DIGITALIZZAZIONE AVANZATA: Introduzione/implementazione di almeno una delle seguenti tecnologie:

  • soluzioni di manifattura avanzata;
  • manifattura additiva e stampa 3D;
  • realtà aumentata;
  • simulazione;
  • integrazione orizzontale/verticale;
  • Industrial Internet of Things;
  • cloud computing;
  • cybersecurity;
  • big data e analytics;
  • intelligenza artificiale;
  • blockchain.

B. TRANSIZIONE ECOLOGICA E GIUSTA

Attuazione di interventi per:

  • certificazioni volontarie europee/internazionali in materia ambientale e/o sociale
  • supportare il percorso di allineamento dei sistemi aziendali agli standard ESG;
  • introdurre processi e/o tecnologie utili alla trasformazione di residui di produzione e/o rifiuti in materiali riutilizzabili all’interno dello stesso o di altri cicli produttivi;
  • favorire l’eco design dei prodotti e l’utilizzo della metodologia LCA o analoghi strumenti di misurazione dell’impatto ambientale;
  • introdurre tecnologie che permettano la sostituzione di sostanze pericolose con altre a minor impatto ambientale;
  • acquistare nuovi impianti che consentano la riduzione degli scarti di lavorazione;
  • acquistare nuovi impianti per il trattamento delle acque reflue;
  • introdurre tecnologie o sistemi idonei alla riduzione dell’inquinamento acustico e atmosferico;
  • altre tipologie di investimento, purché sia chiaramente determinabile il grado di riduzione dell’inquinamento conseguente alla realizzazione dell’intervento stesso.

Spese ammissibili

Sono ammissibili a contributo esclusivamente le spese strettamente funzionali alla realizzazione degli interventi:

  • acquisto di macchinari, impianti e attrezzature nuovi di fabbrica, comprese le relative spese di installazione;
  • programmi informatici e licenze software;
  • formazione del personale;
  • spese per servizi, di consulenza e per l’acquisizione di certificazioni di prodotto o processo, perizie e asseverazioni.
Note
<p>La domanda per la partecipazione al Bando dovrà essere generata tramite la procedura on line sul sito www.ptpo.camcom.it .<br /> Il criterio di valutazione è a graduatoria con attribuzione di punteggio. </p>
Codici ATECO ammissibili
C 13 Industrie tessili (13.10 Preparazione e filatura di fibre tessili, 13.20 Tessitura, 13.30 Finissaggio dei tessili, 13.91 Fabbricazione di tessuti a maglia, 13.92 Confezionamento di articoli tessili (esclusi gli articoli di abbigliamento), 13.93 Fabbricazione di tappeti e moquette, 13.94 Fabbricazione di spago, corde, funi e reti, 13.95 Fabbricazione di tessuti non tessuti e di articoli in tali materie (esclusi gli articoli di abbigliamento), 13.96 Fabbricazione di articoli tessili tecnici ed industriali, 13.99 Fabbricazione di altri prodotti tessili nca)